Licenza in Francescanesimo - Descrizione dei corsi (2020-21)
Secondo ciclo di studi della durata di due anni con specializzazione in Cristologia e in Francescanesimo contemporaneo.



DESCRIZIONE DEI CORSI OBBLIGATORI



TF2303 Storia del francescanesimo I

L’obiettivo del corso è una esposizione cronologica e concettuale delle vicende dei primi secoli del movimento francescano. I limiti cronologici sono costituiti dalle date 1209-1517, e cioè dalla prima approvazione papale dei Penitenti d’Assisi alla consumata divisione dell’Ordine (Conventuali e Osservanti) sancita dalla bolla Ite vos del 1517. Le tematiche trattate sono le seguenti: I) sec. XIII: a) Inizi della fraternità/Ordine fino alla morte dell’Assisiate; b) Vicende dopo la morte del Fondatore fino al 1239; c) Età dei cambiamenti, scuole e università, diffusione dell’Ordine, generalato di s. Bonaventura; d) Questioni di povertà e l’inizio della divisione tra gli Spirituali e i Conventuali; e) Prime missioni francescane. II) sec. XIV: a) Maturazione della divisione e discussioni sulla povertà; b) Inizio delle Riforme; c) Ordine e Grande Scisma del XIV secolo; d) Missioni. III) sec. XV-XVI: a) Osservanti e Conventuali, la divisione consumata e confermata (Ite vos); b) Umanesimo e francescani; c) Predicazione e missioni nel XV secolo.

Testi: L. DI FONZO, Francescani, Torino 1951; ID., Francescani, in DIP IV, Roma 1977, 464-511; K. ESSER, Origini e inizi del movimento e dell’Ordine francescano, Milano 1997; L. IRIARTE, Storia del Francescanesimo, Napoli 1982; G. G. MERLO, Nel nome di san Francesco, Padova 2003; J. MOORMAN, A history of the Franciscan Order from its Origins to the Year 1517, Oxford 1968; D. NIMMO, Reform and division in the Medieval Franciscan Order from saint Francis to the Fondation of the Capuchins (1226-1538), Roma 1987. Altri testi complementari verranno indicati dal docente durante il corso.


E. KUMKA



TF2602 La missione francescana nella storia e nell’attualità

Il corso intende far conoscere e approfondire l’azione missionaria francescana nella storia e la conseguente riflessione teologica per rispondere meglio alle sfide odierne di un carisma rinnovato. Attraverso un rapporto diretto con l’esperienza vissuta e i principali testi dei missionari francescani vogliamo cogliere i fondamenti teologici e spirituali come pure la metodologia missionaria adoperata – cioè il “modo di fare missione” – che rendono il carisma missionario francescano sempre più credibile e attraente per gli uomini e donne di ogni tempo. Tra i contenuti: 1) Alcuni concetti riguardanti la missione e missiologia oggi. 2) La missione vissuta da San Francesco: vita, contenuto teologico, metodologia missionaria. 3) La missione francescana nella storia (sec. XIII-XX: il colonialismo occidentale in America Latina, Africa e Asia). 4) La missione, il Concilio Vaticano II e il post-concilio: il ricupero delle intuizioni originarie di San Francesco. 5) Lo stile missionario oggi in un contesto di cambiamento d’epoca: presenza, ascolto, testimonianza, dialogo, annuncio.

Testi: J. GWENOLE, Francesco e il Sultano, Edizioni Biblioteca Francescana – Jaca Book, Milano 2008; J. HOEBERICHTS, Francesco e l’Islam, EMP, Padova 2002; G. IAMMARRONE – S. BAZYLIŃSKI, La missione francescana. Elementi di storia e impulsi per il presente, Ed. Miscellanea Francescana, Roma 2010; L. LEHMANN, «Bases de la concepción misionera franciscana según la Regla no bulada 16», in Estudios franciscanos 66 (1984) 68-81; IDEM, «Rasgos esenciales del concepto franciscano de misión según 1R 16», SelFran 45 (1986) 428-444; IDEM, «I principi della missione france-scana secondo le fonti primitive», in L’Italia Francescana 65 (1990) 239-278; R. TOMICHÁ: articoli pubblicati in riviste diverse.


R. TOMICHÁ



TF2111 Cristologia e contemplazione. Prospettive di ricerca e temi specifici (Cfr. p. 95s)

V. BATTAGLIA



TF2304 Storia del francescanesimo II

Il corso si prefigge di delineare lo sviluppo della storia del francescanesimo nel suo insieme dal periodo immediatamente successivo alla Ite vos ai giorni nostri. Verranno sottolineati alcuni eventi significativi quali la nascita del movimento cappuccino, lo sviluppo del conventualismo, l’unione leoniana del 1897, le conseguenze delle soppressioni degli ordini religiosi all’interno dell’esperienza francescana, lo sviluppo delle missioni, lo sviluppo dei rapporti tra le tre famiglie francescane negli ultimi cinquanta anni. I diversi testi offrono una delle possibili chiavi di lettura per comprendere i singoli periodi storici, comprendere la nostra storia francescana e approfondire la conoscen-za del nostro Ordine. Le diverse figure dei frati si pongono come punto di svolta della storia del nostro Ordine, segno dei profondi cambiamenti dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali e della storia della Chiesa. Obiettivi: l’obiettivo principale è la conoscenza di base della storia francescana, attraverso alcuni eventi significativi. Metodologia: sono previste le lezioni frontali, con l’utilizzo delle proiezioni (Powerpoint), integrate con interventi degli studenti e letture personali dei testi su indicazione del docente. Criteri di va-lutazione: la valutazione si baserà sulla partecipazione al corso e sull’esame finale (orale o scritto).

Testi: R. HUBER, A Documented History of the Franciscan Order 1182-1517, Washington 1944; L. DI FONZO – G. ODOARDI – A. POMPEI, I Frati Minori Conventuali. Storia e vita 1209-1978, Roma 1978; L. IRIARTE, Storia del Francescanesimo, Napoli 1982; P. SELLA, Leone X e la definitiva divisione dell’Ordine dei Minori (OMin.): la Bolla ITE VOS (29 maggio 1517), Grottaferrata 2001.


A. MĄCZKA



TF2404 Carisma e spiritualità francescani

Il corso espone la teologia del carisma in generale come realtà ecclesiale, del carisma della vita consacrata, del carisma del Fondatore e dell’istituzione. Si concentra poi sul carisma francescano e sulla spiritualità francescana quale sua fioritura. La spiritualità francescana viene indagata nella sua esperienza fondante (anima) in Francesco e Chiara e nelle sue componenti fondamentali. Viene considerato infine l’esito della spiritualità delle origini lungo il cam-mino esperienziale e teologico della Famiglia francescana.

Testi: G. HASENHÜTTL, Carisma, Dehoniane, Bologna 1973; A. ROMANO, I Fondatori profezia della storia, Ancora, Milano 1989; L. IRIARTE, Vocazione francescana. Sintesi degli ideali di san Francesco e di santa Chiara, Piemme, Casale Monferrato 1987; PONTIFICIA FACOLTÀ TEOLOGICA SAN BONAVENTURA, Il carisma francescano conventuale, Roma 1998; G. IAM-MARRONE, La spiritualità francescana. Anima e contenuti fondamentali, Messaggero, Padova 1993; AA.VV., La spiritualità di Francesco d’Assisi, EBF, Milano 1993.


R. DI MURO



TF2302 Vita critica di San Francesco secondo le “Leggende” e interpretazioni odierne

1. Obiettivi formativi: la conoscenza della cronologia della vita di s. Francesco, basata sull’analisi incrociata delle Fonti Francescane; la formazione della lettura storico-critica delle agiografie sia “ufficiali” che “private”; la formazione dello sguardo critico sulle moderne biografie del Santo d’Assisi. 2. Pre-requisiti: conoscenza delle Fonti Francescane. 3. Contenuto del corso: a) Cronologia della vita del Santo d’Assisi. b) Vicende di s. Francesco nelle biografie di Tommaso da Celano e di s. Bonaventura. c) Visione dei Compagni e degli altri testimoni. d) Prove moderne delle biografie critiche dell’Assisiate.

Testi: F. URIBE, Introduzione alle fonti agiografiche di san Francesco e santa Chiara d’Assisi (sec. XIII-XIV), Assisi 2002; S. BRUFANI e altri, Fontes Franciscani, Ed. Porziuncola, S. Maria degli Angeli – Assisi 1995; L. DI FONZO, Per la cronologia di S. Francesco. Gli anni 1182-1212, in MF 82 (1982) 1-115; R. BROWN, Chronology, in O. ENGLEBERT, Saint Francis of Assisi. A biography, Chicago 1965, Appendix II, 364-396; D. CRESI, Cronologia della vita di S. Francesco, in SF 55 (1958) 50-64; i testi delle biografie moderne verranno indicati dal docente.


E. KUMKA




DESCRIZIONE DEI CORSI OPZIONALI


TF2502  La "sequela Christi" in Mt 5-7 e in san Francesco (Cfr. p. 98s)

J.M.VICENTE



TO2798 Storia e spiritualità del Secondo Ordine e dell’OFS

Il corso si prefigge di delineare lo sviluppo della spiritualità clariana, partendo dalla vita della santa e i legami con Francesco d’Assisi e il primo ordine. Verranno analizzati i tratti salienti di questa spiritualità. Per quanto riguarda l’Ordine Francescano Secolare, verranno delineati i tratti salienti del suo sviluppo storico e gli eventi che ne hanno delineato gli sviluppi dopo il Concilio Vaticano II e gli eventi scaturiti a seguito la raggiunta unità dell’OFS in Italia.


A. MĄCZKA



TO2808 Il mistero di Cristo nella teologia ortodossa (Cfr. p. 99)

G. SPIRITO



TO2013 Cristo Maestro e Sapienza negli Scritti di san Francesco (cfr. pp. 100s)

D.A.N. NGUYEN



TO2790 Mariologia francescana

Il corso prenderà avvio da una premessa metodologica in cui si farà il punto sulla ricerca della verità nello studio della mariologia, prendendo in considerazione la via metodologica post-conciliare e la via metodologica francescana. Si fermerà l’attenzione poi sulla Vergine Maria in S. Francesco e S. Chia-ra e quindi nelle fonti francescane e nei primordi dell’Ordine. La tematizzazione delle verità che riguardano Maria agli inizi della scuola francescana e fino a Scoto avrà lo scopo di mettere in rilievo il proprium del pensare dei grandi scolastici del periodo e l’incidenza nella spiritualità dell’Ordine. Particolare rilievo verrà dato alla mariologia di S. Bonaventura da Bagnoregio e a quella di Giovanni Duns Scoto. Di quest’ultimo verrà presentata ampiamente la dottrina sull’Immacolata concezione. Verranno poi considerati gli sviluppi della sua dottrina nei secoli successivi mettendo in rilievo alcune figure di teologi molto significative e anche il loro contributo specifico in ordine alla dottrina dell’Immacolata concezione. Verrà presa in considerazione anche la questione del “debito”. Particolare attenzione verrà data a S. Massimiliano Kolbe, quale fedele interprete della tradizione mariana francescana e geniale apostolo dell’Immacolata.

Testi: S. M. CECCHIN, Maria, Signora Santa e Immacolata nel pensiero francescano. Per una storia del contributo francescano alla mariologia, Pontificia Academia Mariana Internationalis, Città del Vaticano 2001; A. POMPEI, Francesco d’Assisi, intenzionalità teologico-pastorale delle Fonti Francescane, Miscellanea Francescana, Roma 1994, pp. 285-328; L. IAMMARRONE, La tradizione mariana dell’Ordine francescano e il P. Kolbe, in F. S. PANCHERI (a cura), La mariologia di S. Massimiliano Kolbe. Atti del congresso internazionale (Roma, 8-12 ottobre 1984), Miscellanea Francescana, Roma 1985, pp. 273-323.


F. FIASCONARO



TO2810 Laudato si’ ed ecologia francescana (Cfr. pp. 101s)

O. TODISCO – V. ROSITO



TO2806 Attualità del pensiero socio-economico francescano

1. Scopo generale del corso: approfondire il contributo dei pensatori della Scuola francescana medievale e tardo-medievale alla genesi delle idee ed alla formazione del vocabolario della scienza economica. 2. Contenuto particolare del corso: i francescani, testimoni della cosiddetta “rivoluzione mercantile”, pur avendo rigettato il denaro dalla propria vita, elaborarono, sul piano teori-co, concetti-chiave lungimiranti per superare le problematiche giuridico-morali dell’usura e, sul piano pratico, realizzarono la felice intuizione dei Monti di Pietà, prodromi delle odierne Casse di Risparmio e istituzioni cooperative, imprimendo una forte accelerazione allo sviluppo socio-economico e civile. 3. Competenze: capacità di cogliere i nuovi valori (libertà creativa, reciprocità, gratuità, solidarietà, sobrietà, fraternità, logica del dono, beni relazionali) come causa induttiva del bene comune e della nascita di istituzioni capitalistiche, germogliate, quindi, ben prima della riforma protestante. 4. Capacità critiche: riconoscere la dimensione antropologica e sociale della proposta francescana, i cui principi conservano ancora oggi, nell’epoca della globalizzazione, la loro attualità. 5. Requisiti: conoscenza della storia civile, ecclesiastica e francescana.

Testi: M. G. MUZZARELLI, Il denaro e la salvezza. L’invenzione del Monte di Pietà, Il Mulino, Bologna 2001; O. BAZZICHI, Alle radici del capitalismo. Medioevo e scienza economica, Effatà Editrice, Cantalupa (TO) 2003 (ristampa 2010); G. TODESCHINI, Ricchezza francescana. Dalla povertà volontaria alla società di mercato, Il Mulino, Bologna 2004; O. BAZZICHI, Il paradosso francescano tra povertà e società di mercato. Dai Monti di Pietà alle nuove frontiere etico-sociali del credito, Effatà Editrice (TO) 2011; M. CARBAJO NÚÑEZ, Economia francescana. Una proposta per uscire dalla crisi, Edizioni Dehoniane, Bologna 2014; O. BAZZICHI, Dall’economia civile francescana all’economia capitalistica moderna. Una via all’umano e al civile dell’economia (Prefazione di Stefano Zamagni), Armando Editore, Roma 2015.


O. BAZZICHI



SEMINARI


TS2818 La preghiera francescana lungo i secoli

Il seminario si propone di delineare la nascita e l’evoluzione della preghiera nel mondo francescano. A partire dall’esperienza di Francesco e Chiara d’Assisi, gli studenti potranno apprezzare e approfondire l’orazione in figure eminenti della realtà “serafica”, comprendendo come questa dimensione della vita spirituale si sia sviluppata nel corso del tempo e come sostenga ancora oggi la vita della Chiesa. Agli studenti sarà richiesto un lavoro scritto da presentare in aula anche ai fini di un costruttivo dibattito.

Testi: R. DI MURO, Tu sei fortezza. La preghiera nell’esperienza di Francesco d’Assisi e Massimiliano Kolbe, Edizioni dell’Immacolata, Borgo-nuovo 2010; R. DI MURO, Spendersi per amore. La preghiera, l’ascesi e la missione in San Massimiliano Kolbe, IF Press, Morolo 2011; G. IAMMARRONE, La spiritualità francescana. Anima e contenuti fondamentali, Messaggero, Padova 1993; L. LEHMANN, Francesco maestro di preghiera, Istituto Storico dei Cappuccini, Roma 1993; L. LEHMANN, La preghiera francescana. Percorsi formativi, Dehoniane, Bologna 1999.


R. DI MURO



TS2825  Temi biblici e cristologici nell'esegesi di sant'Antonio di Padova (Cfr. pp. 102s)

D.A.N. NGUYEN